1^DF: Montottone stoppata all'esordio.


M&G VIDEX MONTOTTONE – VALTENNA VOLLEY  0 – 3

M&G VIDEX MONTOTTONE: Silenzi E., Carelli, Catervi, Beleggia, Pazzi, Farina, Amorosi, Marcatili, Salvatori, Pacioni, Sandroni (L). All. Silenzi C.

VALTENNA VOLLEY: Rocchi V., Morelli, Gismondi, Genovese, Vita, Miti, Rocchi G., Buccolini, Governatori (L). All. Vita

Arbitro: Martoni Milena

Parziali: 14-25, 21-25, 17-25

Montottone - E' iniziato venerdì 25 ottobre alle ore 21:15 dal Palasport di Montottone il cammino della Prima Divisione M&G Videx, all'esordio assoluto nel massimo campionato provinciale.

E' un esordio amaro per le ragazze affidate quest'anno a Claudio Silenzi, pallavolista da una vita e vecchia conoscenza di Società e giocatrici. L'avversario di turno, la Valtenna Volley di Servigliano, è però una squadra dal mix di giovani ed esperte, anche di categorie superiori, e dunque rimane poco da fare per le locali cedono col massimo scarto, peraltro non potendo nemmeno contare sulla formazione al completo per via di infortuni e impegni di lavoro.

Prima di passare alla cronaca del match andiamo però a conoscere meglio il roster delle montottonesi, che hanno provato a prepararsi al campionato partecipando anche alle gare pre-season valevoli per il Memorial Laura Antonelli; le ragazze di Silenzi hanno incamerato tre sconfitte (Servigliano, Petritoli e Rapagnano), ma l'occasione è stata ottima per vedere in campo tutte le atlete in diverse possibili formazioni e permettere al coach di conoscere il gruppo ed individuarne le potenzialità. 

L'organico della squadra, molto simile a quello dell'anno scorso, ha visto qualche saluto che sa di arrivederci e qualche nuovo arrivo che sa di aria fresca: dal vivaio grottese è arrivata infatti la giovanissima Martina Amorosi, palleggiatrice classe 2002, “vecchia” conoscenza delle montottonesi nelle vesti di avversaria nelle precedenti stagioni, e che quindi quest’anno affiancherà Silvia Carelli nel ruolo di regista. Cambio invece per Eleonora Silenzi, palleggiatrice per due anni consecutivi, che torna alle origini nel ruolo di centrale incrementando il settore “centro” composto da Martina Marcatili e Ambra Campanari, insieme a Lorena Farina e Ylenia Salvatori che metteranno a disposizione le loro capacità di centrali e quelle da opposti nel doppio ruolo. Stessa sorte per Miria Beleggia che torna a fare da posto quattro, dopo aver concluso e affrontato metà dello scorso campionato da centrale, e per Valentina Pacioni che da opposto passa al reparto schiacciatrici già composto da Annalisa Catervi e Martina Pazzi. Confermate l'opposto Federica Vannicola e il libero Lucia Sandroni.

Venendo alla cronaca del match d'esordio, nel primo set le ragazze di casa partono un po’ contratte e accumulano uno svantaggio che tentano di colmare solo sul finale di set, ma come si dice, ormai è troppo tardi, Servigliano si porta a casa il parziale col punteggio di 14-25. 

Nel secondo set le ragazze di casa sistemano alcuni fondamentali e, anche grazie a qualche errore delle avversarie, riescono a prendere un po’ di vantaggio, ma sul finale si fanno recuperare e superare dalla ospiti che si portano sullo 0-2 (21-25) del conteggio dei set. 

Nel terzo set torna un po’ di confusione e i tanti errori delle montottonesi non mettono mai in discussione la vittoria delle avversarie che chiudono set e partita con il punteggio di 17-25. 

Sicuramente ci sono alcune cose da perfezionare, viste le novità di gruppo e di gioco; le ragazze avranno infatti bisogno di un po’ di tempo per ingranare e trovare i meccanismi giusti. Qualcosa di buono si è visto e di certo le ragazze di Montottone non si tireranno indietro a sudare in palestra per sistemare quelle piccole cose che ancora non vanno. 

Quindi, nulla è perduto, anzi…siamo solo all’inizio! Forza donne!