La Videx ruggisce: è semifinale!

Prestazione da giganti a Santa Croce sull’Arno per i ragazzi di Ortenzi che superano una delle favorite del campionato di A2 in quattro set (25-21; 24-26; 24-26; 22-25).

Padroni di casa in campo con la diagonale Coscione - Argenta, Lecat e Fedrizzi in banda, Barone e Mosca al centro e Tosi libero. Risponde Grottazzolina con Marchiani - Giannotti, Snippe e Vecchi schiacciatori, Arienti e Gaspari centrali con Romiti a governo della difesa.

Pronti-via e la Peimar spinge subito forte al servizio con l’ace di Mosca che vale il + 2 (5-3). Giannotti risponde per le rime dopo aver approfittato dell’errore di Argenta (6 pari). Padroni di casa ancora avanti dai nove metri con Fedrizzi (9-6) che apre al primo importante strappo del set, proseguito con tre segnature consecutive targate Barone-Coscione (12-7). Vecchi in battuta prova ad accorciare le distanze (12-9), Snippe trasforma in oro una palla sporcata da una ricezione deficitaria (14-11) ma Argenta e Fedrizzi colpiscono e costringono coach Ortenzi al primo timeout del match sul 16-11. Al rientro in campo Giannotti trova il pallonetto vincente prima dell’attacco out di Argenta ma i soliti Fedrizzi e Coscione fanno 19-14. Padroni di casa a spron battuto con il 62% di attacchi positivi contro il 44% degli ospiti. Vecchi coglie il secondo ace del set (22-17). Arienti a muro prova a tenere vivo il parziale (23-20) ma l’errore dai nove metri di Giannotti vale il 25-21 (1-0 Calci).

Inizio di secondo set con Snippe che risponde due volte alle imbeccate di Argenta e Fedrizzi (4 pari). L’olandese è ben assistito da Gaspari e Vecchi, con il classe ’96 di Grottazzolina che in mani-out trova il sorpasso (7-8). Fedrizzi in pipe risponde a Giannotti e riporta avanti i suoi prima della sferzata di Arienti (13 pari). Snippe prova a rompere l’equilibrio con un diagonale stretto dei suoi ma Lecat blocca Giannotti a muro prima dell’ennesima pipe di Fedrizzi che costringe coach Ortenzi a fermare il gioco sul +2 Calci (19-17). Lecat mantiene le distanze (22-20) ma i grottesi acciuffano il pareggio con un colpo di reni targato Vecchi-Marchiani. Il regista della Videx colpisce dai nove metri ma poco dopo Vecchi non è altrettanto efficace e concede a Calci la prima pericolosissima palla set. Giannotti getta acqua sul fuoco e ristabilisce la parità (24-24). E’ Snippe a piegare la difesa toscana per due volte consecutive, chiudendo il parziale sul 24-26 che vale il pareggio.

L’1-1 galvanizza i ragazzi di Ortenzi che iniziano il terzo set nel segno di Giannotti, suo il mani-out del 3-4. Calci tenta il primo allungo con Lecat che chiude una serie da tre inaugurata da Barone (9-6). La Videx non si scompone e costringe Lecat a spedire il pallone a rete (10 pari). I soliti Giannotti e Snippe alzano il ritmo e trovano il +2 con tre segnature consecutive (11-13). I padroni di casa non mollano la presa ed approfittano della spinta di Fedrizzi dai nove metri per tornare in vantaggio dopo un grande appoggio di Vecchi in diagonale (16-15). Argenta vuole confermare il suo personalissimo 73% in attacco del secondo set vincendo il duello a rete con Snippe per il momentaneo 19-17. Ortenzi ferma il gioco prima che Giannotti e Arienti in sequenza ritrovino il pareggio (21-21). Nel finale di set la differenza la fanno i due opposti: dopo un lungo scambio Argenta si procura, per poi vanificare dai nove metri, la prima setball del parziale (24 pari); dall’altra parte, Giannotti si esalta a muro sullo stesso Argenta per poi bissare subito dopo la palla che vale il sorpasso (24-26).

E’ una Videx granitica quella che nel quarto set cresce prepotentemente in ricezione (63% positiva,). In apertura il videocheck sorride alla Videx: prima corregge il direttore di gara, quando Argenta devia sull’asta la palla di Vecchi (4-5), poi conferma il +3 fugando ogni dubbio su un tocco a muro chiamato a gran voce dai padroni di casa (4-7). Il solito Fedrizzi, il più incisivo della Peimar con il 59% di attacchi positivi, prova a tenere i suoi in carreggiata ma la Videx accelera e fa suo un consistente margine con una serie da quattro, aperta da Giannotti e chiusa da Snippe (10-15). Calci diventa imprecisa dai nove metri con gli errori di Argenta e Fedrizzi, consentendo a Minnoni e compagni di tenersi avanti (17-18). Giannotti risponde al muro di Coscione su Gaspari e Vecchi, dai nove metri, mette a terra la palla del 19-22. Il canto del cigno ha il volto di Fedrizzi che con l’ennesima pipe trova il 21-24 dopo le due sferzate consecutive di Giannotti: monumentale la prestazione dell’opposto grottese con 30 segnature che lo fanno top scorer del match. Scorrono i titoli di coda quando Snippe in diagonale, da posto quattro, infila il 22-25 che permette alla Videx di staccare il pass per la semifinale.

L’avventura dei ragazzi di Ortenzi proseguirà mercoledì 29 gennaio (ore 20.30) nella tana di Brescia, uscita vincitrice per 3-0 dal campo di Ortona.

 

TABELLINO

PEIMAR CALCI - VIDEX GROTTAZZOLINA 1 - 3

Peimar Calci: Lecat 9, Coscione 3, Argenta 19, Zanettin ne, Ciulli, Nicotra, Razzetto, Sideri, Barone 13, Tosi (L), De Muro ne, Mosca 4, Fedrizzi 25. All. Gulinelli;

Videx Grottazzolina: Minnoni, Romagnoli, Snippe 23, Vecchi 15, Capriotti (L2) ne, Giannotti 30, Arienti 3, Di Bonaventura, Viciedo ne, Starace, Gaspari 3, Marchiani 2, Pulcini ne, Romiti (L1). All. Ortenzi;

ARBITRI: Carcione- Marotta

PARZIALI: 25- 21 (24’); 24 - 26 (27’); 24 - 26 (29’); 22 - 25 (30’)

NOTE: Peimar: 14 errori in battuta, 3 ace, 10 muri vincenti, 51% in ricezione (26% perf.), 51% in attacco; Videx: 17 errori in battuta, 6 ace, 6 muri vincenti, 52% in ricezione (27% perf.), 54% in attacco.