L'Universo M&G adesso ha un pianeta in più!

 

SANT’ELPIDIO A MARE – La scoperta di un nuovo pianeta ha sempre una portata scientifica immane. In questo caso, anche se di scientifico non c'è davvero nulla, la notizia è comunque di quelle toste. La prima vera novità della stagione 2019-20 in casa M&G Universe ha una portata davvero grande, in quanto la galassia legata al sodalizio pallavolistico montegior-grottese si allarga, e con essa si allargano orizzonti, obiettivi ed ambizioni.

"Stiamo raccontando una favola." E' Simone Corradini, il 'padrone di casa' (anche se conoscendolo odierà sicuramente questo appellativo, vista la sua straordinaria gentilezza ed accoglienza) ad aprire la conferenza stampa dando il proprio benvenuto ai tanti intervenuti nel sempre splendido scenario del Casale di Quota_CS. "Stiamo raccontando una favola perché nell’era dell’e-commerce Quota Cs riesce ancora ad essere attrattore di 145.000 ingressi all’anno, e se questo numero continua ad essere costante, cresce in noi anche il senso di responsabilità. La nostra realtà ha sempre messo in primo piano "il territorio", ma quando si è in presenza di realtà piccole "allargare" i propri confini diventa fondamentale. Quello perseguito dalla M&G Scuola Pallavolo è un esempio concreto del fatto che si può essere un "unicum di azienda" che dà una mano all’intero territorio. Questa è una strada che tanti sponsor possono perseguire perché unirsi e cooperare crea diverse situazioni favorevoli». E se lo dice Simone, titolare di una realtà come Quota_CS, ormai diventata un pilastro nel territorio e per il territorio, forse c'è davvero da fidarsi.

Sulla scia di quanto affermato da Corradini la parola passa a Massimiliano Ortenzi, tra i fondatori di M&G Scuola Pallavolo. Nel presentare questa nuova importante novità, Massimiliano ha più volte rimarcato la necessità, per realtà piccole e non metropolitane, di "fare rete"; concetto, spesso abusato, ma che in M&G è stato motivo fondante, tanto che in quella "e commerciale" (&) c'è, già nel nome, una chiara dichiarazione d'intenti: "M&G Scuola Pallavolo è nata 10 anni fa dall’unione di due paesi, Montegiorgio e Grottazzolina, che tanti anni prima, sin da quando ero piccolo, erano tra loro in forte rivalità perché a Grotta c'era la Serie A, mentre a Montegiorgio avevamo un bel settore giovanile. Successivamente, con grande fatica e sacrificio da parte di tutti i dirigenti, allenatori e soprattuto delle famiglie, abbiamo unito queste due realtà e adesso la nostra scuola di pallavolo è diventata un punto di riferimento per tutto il territorio. Ecco, quando si arriva all’apice non ci si deve fermare, ma continuare a sognare e noi oggi stiamo realizzando un altro sogno, dopo quello della Serie A. Come diceva Simone Corradini, essere una realtà dominante sul territorio è una grande responsabilità; noi questa responsabilità ce la prendiamo e sentiamo il dovere, da questo punto di vista, di offrire ad altri il nostro supporto per crescere insieme, diventare sempre più grandi ed infittire questa rete".

Il tono della voce di Ortenzi lascia spazio all'emozione quando annuncia il vero motivo fondante della conferenza stampa: "Sono davvero felice, ed anche un po' emozionato, nell'annunciare oggi l'inizio di un progetto di collaborazione con la Asd New Project Volley. La pallavolo maschile è, ultimamente, uno sport povero di numeri, e questo crea problemi a tutti a qualsiasi livello; ovvio che in tal senso le realtà più piccole fatichino ancor di più. Questo progetto, però, non deve essere confuso con la semplice unione di due squadre, che significherebbe soltanto risolvere un problema contingente che poi però ogni anno potrebbe ripresentarsi. Qui non ci si scambia giocatori, parliamo di una unione di intenti a respiro più ampio che si pone obiettivi importanti. Intanto annunciamo che Asd New Project Volley sarà la seconda squadra maschile di M&G Universe, una Serie C con obiettivi importanti e l'auspicio, quanto prima, di potersi misurare in Serie B. Il nuovo "pianeta" Monte Urano si affiancherà dunque a Montegiorgio (Serie D) nell'assorbire tutti quegli atleti che non rientrano nel progetto Serie A. Ho qui al mio fianco Marco Pagliariccio, vero e proprio "motore" di Asd New Project Volley sin dalla sua fondazione, lo ringrazio perché quando ci siamo seduti attorno ad un tavolo a parlare ho trovato una persona dalla mente aperta, capace di guardare lontano. Perché questa unione di intenti non dovrà limitarsi alla sola Serie C, ma anzi dovrà portare in tre anni ad avere a Monte Urano un settore giovanile maschile. E questo non poteva mancare nelle linee guida che ci siamo posti ed imposti, perché la nostra realtà è da sempre impostata sui giovani. Collaborare non è togliere, ma creare, portare il seme da cui nasce qualcosa di buono, un seme che ogni giorno deve essere alimentato dall'entusiasmo.
Contiamo che questa collaborazione, oltre ad essere fruttuosa, si allarghi sempre di più e dia delle opportunità nuove al territorio. La nostra sinergia nasce con l’idea che tutte le società sportive che faranno parte di questo progetto manterranno comunque la propria autonomia; si viaggerà su linee guida comuni ma tutti potranno lavorare nella maniera che credono più opportuna"
.

Una collaborazione che non si limiterà dunque al campionato regionale ma anzi coinvolgerà i giovani, e punterà anche a creare nuove figure professionali nei settori di scouting, comunicazione, preparazione fisica, con l'obiettivo di sviluppare opportunità nuove per il nostro territorio, anche dal punto di vista lavorativo.

A raccontare dall'altro punto di vista la nascita di questa nuova collaborazione ci ha pensato Marco Pagliariccio, punto di riferimento della New Project Volley: "La nostra è una squadra che abbiamo creato nel 2006 partendo da un gruppo ormai consolidato, ma ogni anno il ricambio cominciava a creare problemi. Ringrazio Massimiliano perché da una semplice chiacchierata è nata una bella opportunità, sia per noi sia per la crescita futura dei ragazzi che vorranno riavvicinarsi alla pallavolo maschile, che nel corso degli anni ha perso molti numeri. L'auspicio è che i giovani dell'ambito monturanese possano cogliere in numero sempre crescente questa nuova opportunità".

Dunque una territorialità che si ampia sempre più, grazie ad una M&G che ama creare nuove sinergie e situazioni di condivisione, allargando ogni volta il movimento di giovani e famiglie. In tutto ciò, naturalmente, è fondamentale poter godere dell'appoggio delle autorità: "La pallavolo è lo sport per eccellenza a Grottazzolina – ha commentato il neo sindaco Alberto Antognozzi –  e negli anni ha dato tanto lustro al paese, dandogli modo di farsi conoscere in tutta Italia. Quindi per noi dell’amministrazione comunale non può che essere lo sport principe da sostenere. Mi piace molto questo progetto, soprattutto dal punto di vista giovanile, perché lo sport aiuta a crescere anche nella vita quotidiana, abbattendo il disagio sociale e creando un senso di gruppo che insegna anche ad accettare le sconfitte. Complimenti dunque per il progetto e benvenuto al comune di Monte Urano, che peraltro è anche più grande di quello che ho l'onore di rappresentare."

Sulla stessa linea l’assessore al bilancio di Montegiorgio, Lorena Marzialetti: "Montegiorgio voleva esserci a tutti i costi a questo incontro ed infatti, nonostante il sindaco e l’assessore allo sport fossero impegnati, hanno mandato me in rappresentanza a testimoniare la vicinanza dell'Amministrazione a questa nuova opportunità. Prima si parlava di campanilismo, Montegiorgio ha affiancato Grottazzolina sin dalla nascita di M&G e con il tempo la collaborazione ha creato buoni rapporti anche aldilà del mero ambito sportivo. Ben venga, dunque, la collaborazione con Monte Urano, sperando che possa essere la prima di una lunga serie per il nostro territorio perché occupare i giovani, ed occuparli sul territorio, è fondamentale".

"Dal punto di vista politico sono da sempre fautore della fusione dei comuni del fermano, quindi non posso che essere favorevole alle collaborazioni sportive tra paesi" – prosegue Federico Giacomozzi, assessore allo sport di Monte Urano. "Il consiglio che posso dare per ampliare ancor di più il progetto è quello di entrare nelle scuole ed andare a raccogliere lì delle adesioni: sarà un lavoro complicato, almeno all’inizio, ma sono convinto che darà i suoi frutti. Sforziamoci affinché lo sport in classe diventi curriculare e le società sportive possano così crescere ulteriormente".

Su questo importantissimo aspetto riprende la parola anche Massimiliano Ortenzi: "Mi ricollego a quanto detto dall'assessore Giacomozzi, per dire che le scuole vanno messe a sistema; la nostra realtà, così come altre nel volley, lavora da sempre nelle scuole ma fare attività nelle scuole non va inteso nel senso di fare reclutamento, bensì è un servizio che le società sportive offrono al territorio ed alle istituzioni, peraltro a proprie spese."

A chiudere la serata l'intervento del direttore generale di M&G Scuola Pallavolo, Rossano Romiti, che spiega come l'idea di collaborazione con Monte Urano abbia poi preso piede nella dirigenza: "Quando il progetto M&G è nato, è partito con l’idea di unire le eccellenze pallavolistiche di entrambi i comuni, e lavorarci su per fare sinergia. Questo nel tempo ha riportato da un lato la Serie A a Grottazzolina, dall’altro però ha visto crescere a dismisura il settore giovanile, ormai diventato un’eccellenza a livello territoriale. Basti pensare che nelle recenti finali nazionali Under 13 eravamo noi e Falconara a rappresentare le Marche, in luogo magari di altre società anche più blasonate di noi. Siamo davvero entusiasti ed emozionati del risultato raggiunto, e ben vengano nuove collaborazioni se l'intento è quello di crescere tutti insieme".

Svelato infine, altra splendida novità a chiusura di una serata densa di emozioni, lo staff tecnico che guiderà la nuova Serie C nata dal network di M&G Scuola Pallavolo e New Project Volley: sarà infatti Federico Fiori il coach della squadra monturanese. Ragazzo di grande spessore umano, con recenti trascorsi da giocatore anche in M&G nella Serie A2 oltre che in maglia Lube e con tanto professionismo alle spalle, Fede ha deciso di smettere col volley giocato e con grande emozione si approccia a questa nuova opportunità professionale: "Sono molto felice ed orgoglioso di intraprendere questo nuovo ruolo in questa realtà, sarò al debutto e sono onorato di farlo insieme a questa neonata collaborazione tra società. Ce la metterò tutta per portare la mia esperienza di gioco al servizio dei ragazzi, non sarà facile perché saremo chiamati a puntare in alto sin da subito ma lo stimolo è enorme e la voglia di fare non manca." 

Ad affiancarlo una figura che è ormai una istituzione nel volley monturanese maschile, Sergio Scorolli: "Accolgo con gran piacere Federico Fiori all'interno dello staff, si tratta di un giocatore di alto livello stimato in ambito nazionale, territoriale e locale. Il nostro è un ambiente notoriamente frizzantino, sono certo che una figura come la sua potrà darci una grossa mano nell'equilibrare gli animi e nel perseguire gli obiettivi comuni che ci siamo posti." 

Un primo importante passo verso un ambito pallavolistico territoriale di cui M&G è e vuole essere da traino e supporto per nuove realtà che volessero unirsi e fare rete. Benvenuta New Project Volley, insieme faremo grandi cose...

V.F.