M&G/A2: All’Eurosuole la GoldenPlast non perdona

 

Civitanova Marche – Nel secondo turno di playoff per la permanenza in Serie A2 il destino della Videx Grottazzolina incrocia quello dei cugini della GoldenPlast in un derby che non ha niente di scontato, da sempre caldo e sentito tanto più oggi con una posta in gioco così alta.  La formazione di coach Ortenzi è tradizionalmente un avversario ostico per i potentini che, passato un periodo costellato da infortuni e acciacchi assortiti, si sono riappropriati di Matteo Paoletti, top scorer nel match contro Taviano.

 

In campo – Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per l’opposto Paoletti, Di Silvestre e Pinali in banda, Larizza e Garofolo al centro, Calistri libero. Ortenzi si affida al sestetto tipo con la diagonale Marchiani – Sequeira, Vecchi in banda in coppia con Centelles, Gaspari e Cubito al centro e Romiti a dirigere le operazioni di seconda linea.

La gara – Il match parte con le formazioni che mostrano tutto sommato una situazione di equilibrio che si sposta, a causa di qualche incertezza della Videx, a favore dei padroni di casa che vanno sopra di tre punti. Ciò nonostante la squadra ospite non demorde e gioca alla pari, con un Sequeira molto incisivo su tutti i fondamentali e i compagni ordinati e attenti sia in difesa che in fase offensiva, tantoché recupera lo svantaggio e si porta sul punteggio di 20 pari grazie all’ace di Minnoni che subito dopo però manda la palla a rete. GoldenPlast risponde con un ace di Pinali e Ortenzi chiama time-out. Al rientro Paoletti da una parte e Sequeira dall’altra portano di nuovo la situazione in fase di parità (23 pari). Il parziale si chiude con l’errore di Vecchi al servizio e l’invasione di Centelles che cede il set ai padroni di casa (25-23).

Il secondo set inizia con Gaspari al servizio che, approfittando anche di un pizzico di fortuna, conduce i compagni a +2, vantaggio che la Videx mantiene fino al punteggio di 10-12. Il palleggiatore potentino prova a spostare il gioco al centro e la tattica risulta vincente ma solo in parte. E’ necessario il turno di Monopoli dai nove metri per dare la spinta giusta ai compagni che, nonostante i trenta secondi di stop chiamati da Ortenzi, sorpassano gli avversari e si portano in vantaggio (18-16). Paoletti spinge l’acceleratore e sul punteggio di 21-17 Ortenzi tenta di nuovo a invertire la rotta chiamando time-out. Al rientro in campo Grottazzolina stringe i denti e recupera due punti. All’ace di Centelles coach Rosichini risponde fermando il gioco. Il set finisce con Pinoli al servizio che segna l’ultimo punto con un ace (25-19).

Nel terzo parziale la Videx entra in campo molto agguerrita soprattutto a muro; ne risente anche Paoletti che tenta un colpo di testa per tirare su una palla respinta dalle mani avversarie. Grottazzolina si avvale del momento di grazia per portarsi in vantaggio (5-8). Monopoli tenta di riprendere in mano la situazione con un tocco positivo di seconda ma la Videx, trascinata da un Valdir incontenibile in attacco e dai nove metri, scivola via a +5 (9-14). Coach Rosichini, vista lo svantaggio, dà respiro ai veterani chiamando il doppio cambio con Ferri al posto Paoletti e Lavanga in cabina di regia. I giovani potentini danno il meglio di sé con Lavanga, in particolare, che dimostra di avere molto talento ma il set resta in mano della squadra ospite che chiude a 18-25 con l’attacco vincente di Sequeira.

Il match riprende con Monopoli e Paoletti di nuovo in campo: ciò nonostante la situazione pende a favore degli ospiti con un Gaspari eccellente a muro sull’opposto potentino. Peccato qualche errore di troppo della Videx che, ciò nonostante, si porta in vantaggio (6-8) tantoché coach Rosichini si trova costretto a chiamare time-out. I trenta secondi di pausa però sembrano non bastare: i padroni di casa non dimostrano di reagire a sufficienza e la squadra ospite ne approfitta accumulando vantaggio. I potentini però sono duri a demordere e reagiscono con Larizza al servizio recuperando in parte il divario. Sul punteggio di 16-18 coach Ortenzi chiama time-out per far respirare i propri giocatori. Al rientro in campo la situazione non cambia e GoldenPlast continua la rimonta portandosi sul 18 pari. Da qui in poi è la tensione a fare da protagonista. Il doppio cambio di Rosichini sul 23-22 sembra un terno al lotto e invece segna la svolta: Lavanga approfitta della rete per segnare l’ace del 24-22 e Pinali chiude in attacco (25-22).

E’ una GoldenPlast che non perdona quella che abbiamo visto e a farne le spese è stata una Videx che non ha saputo approfittare dei momenti favorevoli per prendere il largo. L’esperienza di Monopoli e Paoletti ha fatto la differenza ma quello che resta è il rammarico per non aver spinto sull’acceleratore nei momenti giusti. Il derby però non finisce qui: ora ci aspetta gara due, prevista per lunedì alle 19:00 a Grottazzolina, e l’eventuale gara tre di nuovo a Civitanova Marche.

Il tabellino: GoldenPlast Potenza Picena - M&G Videx Grottazzolina 3-1

GoldenPlast Potenza Picena: Pinali 7, Ferri 2, Gozzo 2, Di Silvestre 13, Larizza 10, Monopoli 2, Lavanga 2, Paoletti 23, Garofolo 7, Calistri (L) 19% prf 12%, D’Amico. N.e.: Trillini, Cuti. All. Rosichini, All2. Massera.

M&G Videx: Cubito 8, Vecchi 9, Centelles 9, Gaspari 10, Sequeira 21, Minnoni 1, Romiti (L1) 44% prf 31%, Marchiani 3, Pulcini. N.e.: Calarco, Di Bonaventura, Vallese (L2). All. Ortenzi, All2. Pison.

Arbitri: Moratti, Verrascina.

Parziali: 25-23 (26’), 25-19 (25’), 18-25 (27’), 25-22 (29’).

Note: GoldenPlast: errori in battuta 16, ace 3, muri vincenti 11, ricezione 34% (22% perf.), attacco 56%. Videx: errori in battuta 11, ace 4, muri vincenti 6, ricezione 48% (33% perf.), attacco 48%.

S.P.