M&G/A2: è un sabato positivo in casa Videx


Grottazzolina – Il sabato che vede il Palas grottese animato dai “piccoli” del minivolley vive la sua conclusione con l’amichevole di ritorno tra Videx Grottazzolina e Sieco Service Ortona, ennesimo appuntamento “di lusso” per verificare lo stato dell’arte delle due formazioni, a due settimane dall’inizio ufficiale delle "ostilità".

Formazione tipo per entrambe le squadre; Videx in campo con Cecato in regia opposto a Morelli, Salgado e Fiori al centro, Vecchi e Richards in banda con Jacopo Brandi e Calistri ad alternarsi in seconda linea. Risponde Ortona con Lanci in diagonale allo slovacco Bencz, Tartaglione ed Ottaviani schiacciatori, Menicali e Simoni al centro con Provvisiero libero.

Parte bene la Videx con il servizio di Vecchi, ma è Bencz a rispondere per le rime sempre dai nove metri, in un avvio in sostanziale parità. Difende molto la compagine abruzzese, ed il primo doppio vantaggio lo sigla Richards con una super pipe. Sempre sul pezzo la squadra di Lanci, che prima impatta con Tartaglione e poi passa in vantaggio (12-13) con Bencz da posto uno. Torna sopra la Videx (18-15) con un “murone” di Fiori, ma il turno al servizio di Tartaglione semina il panico tra i locali che risorpassano 18-20; il pari della Videx è immediato, ma ancora una volta l’ottima difesa Sieco rende la vita difficile a Morelli e compagni che si ritrovano sotto 20-23. Richards suona la carica come può, caricandosi la squadra sulle spalle e riportandola sopra, fino ai vantaggi; Ortona non molla di un centimetro ma alla fine cede sul primo tempo conclusivo di Fiori. Set che certamente, pur tirato, non rimarrà negli annali…

Il secondo set si apre con un recupero difensivo spettacolare di Ottaviani che come un novello “spiderman” si arrampica letteralmente sul muro dell’impianto grottese salvando quello che di fatto era ormai un pallone perso; Morelli pesca però un ottimo turno al servizio, e la Videx si porta sopra 5-3. Ortona rimane costantemente attaccata ai locali, poi è capitan Fiori ad insidiare la ricezione ospite dal servizio, ed è 12-8; Simoni emula però il pari ruolo avversario, propiziando non solo il pareggio ma addirittura il vantaggio Sieco a quota 13. Il set prosegue in sostanziale parità, fino al 16-18 procurato da Menicali con un’ottima serie jump float; il “mezzo ace” di Lanci conferma la sensazione che tutto sia determinato dalla battuta, tanto da una parte quanto dall’altra. In questo parziale però Ortona rimane concentrata fino alla fine, la Videx decisamente no; da dimenticare gli ultimi cinque punti, il 20-25 non ammette replica alcuna.

Il terzo parziale si apre con un timido predominio Videx, che sfrutta un paio di diagonali fuori misura di Bencz per portarsi sul 6-3; un buon colpo di Vecchi da posto 4 arrotonda quindi il punteggio dei suoi sul 9-5. Cecato al servizio mette un paio di bombe che mandano i suoi sul 14-8, Lanci prova a suonare la sveglia inserendo l’esperienza di Di Meo (spettacolare la sua difesa sul 15-8 poi vanificata dai compagni). Ortona in questa fase è spaesata, e fatica a riprendersi; dentro anche Sitti per Lanci, la Videx è però in palla, difende e colpisce (20-11 ace di Morelli). Dentro anche Zanini per un ottimo Simoni, Ortona accorcia con l’errore di Morelli e l’ace di Sitti (22-16), ci pensa Morelli a chiudere sul 25-19 un’ottima prestazione di squadra.

Nel quarto set entrambi i coach cominciano a dar spazio anche alle rispettive panchine: Ortona butta dentro Sitti e Zanettin, Di Meo ed Ottaviani, Menicali e Zanini; in casa Videx dentro De Fabritiis per Vecchi, Gaspari per Fiori e dopo una manciata di punti anche la diagonale Pison - Minnoni. L’equilibrio è totale, con la Videx sempre sopra fino al 10-11 marcato Menicali con un muro su Richards; positivo Zanettin, giovanissimo (classe ’97) e gran saltatore a dispetto di un fisico non da gigante. Sul 13 pari Ortenzi concede il meritato riposo anche a Richards, dentro Nicolò Brandi; l’ace di Ottaviani porta i suoi sul 13-16, spostando per la prima volta l’inerzia del set verso la sponda ospite. Il muro di Gaspari su Di Meo riporta vicino Grotta (16-18), il pari lo sigla invece Jack De Fabritiis direttamente al servizio, dopo che Minnoni spara a terra una bomba in parallela. Errori da entrambe le parti nella fase topica del parziale, tanto che a decidere set e partita è un errore di Di Meo, che regala alla Videx il 25-22 finale.

Buon test, dunque, l’ennesimo utile da ambo le parti per testare il livello di gioco raggiunto e segnare un ulteriore step di avvicinamento al campionato; risultato a parte, è piaciuto il carattere della squadra, che anche nei momenti di minore positività, non si è comunque mai spenta, a parte un passaggio a vuoto sul finale di secondo set sul quale però vanno dati i giusti meriti ad un avversario di ottimo livello.

Il tabellino:

M&G Videx Grottazzolina – Sieco Service Ortona 3-1

M&G Videx Grottazzolina: Morelli 12, Vecchi 6, Cecato 3, Calistri (L2) 64%, Richards 24, Fiori 4, Salgado 8, Brandi (L1), Brandi N., De Fabritiis 5, Pison, Gaspari 1, Minnoni 3. N.E. Romagnoli. All1: Ortenzi  All2: Cruciani.

Sieco Service Ortona: Simoni 6, Bencz 19, Tartaglione 6, Ottaviani 15, Provvisiero (L1) 41%, Lanci 1, Menicali 9, Pesare (L2) 57%, Zanettin 4, Sitti 2, Di Meo 1, Zanini 2. N.E. Peda All1: Lanci  All2: Costa

Parziali: 28-26, 20-25, 25-19, 25-22
Note: Videx: errori in battuta 13, ace 4, muri vincenti 10, ricezione 61% (46% perf.), attacco 43%. Ortona: errori in battuta 10, ace 4, muri vincenti 12, ricezione 54% (34% perf.), attacco 45%.

V.F.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]