M&G/A2: La Videx mette il 'Marchio' in regia!


Altro grandissimo colpo messo a segno per la Videx Grottazzolina: il palleggiatore Manuele Marchiani vestirà infatti i colori M&G nella prossima stagione. Classe '89 per 185 cm di altezza, il regista di Loreto può vantare trascorsi nelle giovanili della Pallavolo Loreto e in quelle della Lube Macerata, dove ha fatto parte dell'organico nella massima serie. Diventato poi uno dei più richiesti registi di A2, ha concluso l'ultima stagione con la semifinale play-off persa contro Siena.

Un regista di valore che i tifosi M&G avranno la possibilità di vedere in azione da quest'anno al Palas di Grottazzolina. Disponibilissimo ed estremamente cordiale, gli abbiamo chiesto di raccontarci un po' di sé e di questo piacevolissimo arrivo...


Manuele, la tua è una bella storia: marchigiano doc (come piace a noi) ma hai girato tanto per l'Italia mettendoti in mostra come uno dei palleggiatori più forti della categoria.
Cosa ti ha spinto ad accettare la nostra proposta?
Sicuramente il forte interesse che da subito la società ha espresso nei miei confronti, appena dopo la prima gara contro Grotta, ha inciso parecchio. Questa sensazione di essere 'una prima scelta' per un rinnovato progetto fa molto piacere! Poi appena mi è stato dato un accenno della squadra che la società aveva in mente di fare, accettare è stato ancora più semplice. In più dopo un po' di anni, con piacere torno a giocare nelle Marche!
 

Raccontaci qualcosa di te, quali sono le tue caratteristiche fisiche, tecniche ed umane?
Penso di esser un palleggiatore abbastanza completo dal punto di vista tecnico, che predilige il gioco veloce ma naturalmente riesco ad adattarmi alle caratteristiche proprie degli attaccanti per farli rendere al meglio. A muro, nonostante non sia un gigante, mi faccio rispettare. Umanamente cerco sempre di mantenere la calma, e questo mi aiuta anche in campo nel trasmettere questa sicurezza agli altri.


Illustraci ai tuoi nuovi tifosi il tuo curriculum sportivo...
Ho iniziato nelle giovanili di Loreto per poi a 17 anni passare a quelle delle Lube, che detiene quindi il mio cartellino. Il primo anno di A2 l’ho fatto proprio a Loreto nella mia città, vincendo il campionato; poi ho vissuto un'esperienza in B1 a Molfetta. L’anno successivo sono rientrato alla Lube in prima squadra, ed abbiam vinto la Challenge Cup; quindi l'esperienza al Club Italia in A2 e l’anno dopo di nuovo a Loreto, sempre in A2. Mi sono spostato poi a Città di Castello in A1, poi ho fatto Vibo Valentia in A2 vincendo la Coppa Italia! Reggio Emilia, Civita Castellana e la scorsa stagione Gioia del Colle le mie ultime esperienze, sempre in A2.


Per la nuova stagione la società ha deciso di renderti elemento cardine di una formazione competitiva, ed i tifosi già gongolano dall'idea di una diagonale Marchiani-Poey... che obiettivi ti poni?
Avere una sicurezza come Poey dietro rende sempre più tranquilli e questo non può che essere positivo... l’obiettivo è sicuramente quello di fare sempre meglio rispetto alla stagione precedente, puntando anzitutto alle prime 4 posizioni che ti garantiscono la permanenza nella Serie A. Poi proveremo a regalarci soddisfazioni, sono sicuro che la società e tutto lo staff stiano allestendo un'ottima squadra per raggiungere tali obiettivi e far divertire il caloroso pubblico di Grotta!


Lo speriamo tutti, nel frattempo la Videx in regia ha messo il "Marchio"...


V.F.
[Ufficio stampa M&G Scuola Pallavolo]