M&G/A2: la Videx per la difesa ha un'arma in più!

 

Arriva dalla ridente riviera adriatica Manuel Vallese, giovane libero classe '94 che dal vicino Abruzzo vede concretizzarsi in M&G l'imperdibile opportunità di giocarsi le proprie carte in Serie A.
Nato a Sant'Omero ma residente nella splendida Alba Adriatica, Manuel inizia col volley nella squadra "di casa", come accade alla stragrande maggioranza dei ragazzini che per la prima volta si affacciano ad uno sport in maniera agonistica; nel 2008, a soli 14 anni, è già nel giro della Serie C e vi rimane fino al 2015. Dopo una serie di stagioni ad alto livello nel massimo campionato regionale, arriva la chiamata di Montorio al Vomano, e per lui si schiudono per la prima volta le porte di un campionato nazionale. Nella cittadina dell'entroterra teramano, in passato più volte avversaria della Videx in Serie B ed ex squadra del nostro insostituibile Francesco Pison, rimane per due stagioni consecutive, la prima in B2 e la seconda (2016-17) in B unica, compagno di squadra di un altro carissimo ragazzo, ex atleta M&G, ovvero Stefano Thiaw. Un'ultima stagione vissuta "a due passi da casa", a San Benedetto del Tronto, nella prima squadra rivierasca guidata da un altro apprezzatissimo ex, Massimo Citeroni, ed ecco la chiamata, improvvisa e forse anche un pochino inaspettata (come sarà lui stesso a rivelarci nelle righe seguenti) della Videx. Chiamata cui il ragazzo risponde immediatamente con l'entusiasmo tipico di chi vuole cogliere al volo un'occasione, consapevole dell'importanza della stessa ma anche dei mezzi tecnici di cui dispone.
"La chiamata è arrivata in tarda serata, dopo lavoro - ci racconta Manuel, che nei mesi estivi fa il capo-sala in hotel nella sua Alba Adriatica - all'improvviso e mi ha colto molto di sorpresa... è stata decisamente una bella chiamata!"
Già, di quelle che inorgogliscono e che possono anche svoltare una carriera, come noi gli auguriamo di cuore. Perché quando di un giovane "locale" si parla un gran bene, ed il soggetto in questione mostra anche dei valori tecnici ed umani importanti, in M&G non si ha alcun timore di aprirgli le porte della Serie A. 
La prima impressione è quella di un ragazzo molto solare e socievole, amante dello sport in generale tanto che sono molteplici le discipline che ama guardare e praticare; quando però l'argomento vira sul volley, la passione più grande non tarda ad emergere: "Do tutto in campo! Metto anima, corpo e tanto cuore in quel che faccio e diciamo che il mio fondamentale prediletto è la difesa, ma mi ritengo anche un buon ricettore..."
 
La chiamata della Videx arriva per completare un reparto nevralgico, quello di seconda linea, che dopo la partenza di Bernardo Calistri (di ritorno al Volley Potentino) e dell'amatissimo Jacopo Brandi (per motivi di lavoro), ha visto la M&G compiere il colpaccio nel riportare a casa Roberto Romiti, ma aveva bisogno di completare il reparto con un elemento che, con entusiasmo, volesse mettersi in gioco con l'obiettivo di stupire.
"Avere come compagno di reparto un mostro sacro come Roberto Romiti sarà fantastico! Spero di riuscire ad apprendere il più possibile da lui, rubandogli perché no anche qualche segreto del mestiere... di sicuro allenarmi giorno per giorno al suo fianco sarà un gran bello stimolo a dare il 100%!"
 
Gli chiediamo dunque cosa possa rappresentare, per lui, l'opportunità di allenarsi e misurarsi quotidianamente con giocatori affermati ed importanti per la categoria: "L'organico presenta dei nomi molto importanti, misurarsi con campioni e giocatori già affermati nel panorama nazionale, ma anche internazionale se vogliamo dirla tutta, è qualcosa di incredibile. Il mio obiettivo senza alcun dubbio è di dare un grande contributo alla causa, migliorando ed imparando più che posso... ma è sicuramente anche la realizzazione di un sogno che spero possa aprirmi nuove porte per il futuro!"
 
Lo speriamo e te lo auguriamo di vero cuore anche noi Manuel! Benvenuto in M&G!
 
V.F.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]