M&G/A2: Leo, benvenuto in Serie A!


Dopo qualche giorno di "silenzio", e con diversi reparti già al completo (l'ultimo quello dei centrali "chiuso" con l'arrivo di Marco Cubito annunciato la scorsa settimana), è ora di concentrarsi sul ruolo dello schiacciatore, che vede al momento il solo Riccardo Vecchi in organico, seppur con un peso specifico di grande rilievo.

E se proprio quello di Ricky è stato un percorso di incredibile ascesa, dal settore giovanile fino a diventare una pietra miliare della formazione di punta del movimento M&G, altrettanto ci auguriamo possa accadere all'elemento che presenteremo oggi: trattasi infatti di Leo Di Bonaventura, giovanotto classe 2000 cui la società montegior-grottese ha deciso di regalare un sogno, che sarà quello di poter esordire in Serie A appena maggiorenne, quale elemento più giovane dell'intero organico che prenderà parte al campionato di Serie A2 2018-19.
 
Quella di Leo è una carriera che, complice un'età ancora (buon per lui) estremamente ridotta, è davvero agli inizi; parliamo però di un ragazzo estremamente conscio dell'opportunità offertagli, un prospetto molto interessante ed altrettanto dotato dal punto di vista tecnico che, non ultimo, ha una grande voglia di imparare dai "grandi" e di mettersi in mostra, come ascolteremo di seguito dalle sue stesse parole. Arrivato dal settore giovanile della vicina Fermo ormai qualche stagione fa, può già vantare di aver partecipato da protagonista alla "spedizione" delle Finali Nazionali di Junior League dello scorso anno (insieme a Romagnoli e Pulcini, già presentati ed anche loro nell'organico della prossima A2), mentre nell'ultima stagione è stato protagonista nella seconda squadra maschile del movimento, la Serie D allenata da coach Michele Rogani.
 
Prosegue dunque, ed anzi aumenta, l'impronta "locale" dell'organico Videx, con un giovanissimo, l'ennesimo, che dal settore giovanile viene "promosso" con fiducia e coraggio, fino alla Serie A. "Qualche anno fa ho scelto di giocare per questa società, in questo mondo M&G che come una grande famiglia mi ha accolto nel migliore dei modi; ho trovato una società che mi sta offrendo grandi occasioni come questa e che ripone in me molta fiducia. Sono contentissimo di far parte della prima squadra e farlo a questa età, il più giovane del gruppo, è ancora più bello e stimolante. Sarà una stagione impegnativa ma fantastica."
 
Ma cerchiamo di capire e di far capire un pochino meglio chi è Leo Di Bonaventura, affidandone il profilo tecnico ed umano alle sue stesse parole: "Credo nella pallavolo come sport molto tecnico, nonostante la fisicità stia diventando sempre più fondamentale; allenandomi molto in questo senso credo e spero di essere però ad un buon livello. E' chiaro che non essendo un gigante, dovrò affrontare le situazioni sportive che mi si presenteranno di fronte con l'astuzia tipica di chi ama giocare a beach volley come me, anziché con la sola forza. La forza nello spogliatoio invece, quella sì che non può mancare, l'unione di squadra è tutto. Mi piace molto scherzare e divertirmi, ma allo stesso tempo so lavorare sodo, per cui con la mia solarità e socievolezza cercherò di portare qualcosa in più alla squadra."
 
Idee chiarissime, dunque; abbiamo voluto chiedergli pertanto cosa possa significare, per un giovanissimo, il fatto di potersi allenare e misurare quotidianamente con giocatori di alto livello. "Allenarsi tutti i giorni con dei professionisti o comunque con atleti affermati e di alto profilo è per me un grande onore, cercherò di prendere da ciascuno di loro qualcosa e farlo mio. Per un giovane credo possa essere senz'altro momento di crescita, non solo tecnica ma anche soprattutto umana..."
 
Per la nuova stagione la società sta allestendo un organico competitivo con l'obiettivo di divertirsi e far divertire creando entusiasmo, ed in tutto ciò Leo rappresenterà l'ottavo atleta "locale" su dodici in organico, un numero importante a fronte del quale il giovane fermano non nasconde i suoi propositi: "Far parte di una squadra con la stragrande maggioranza di atleti locali credo sia già un gran risultato di cui la società può andar più che fiera; l'obiettivo personale è quello di lavorare sodo e migliorare, ripagando la fiducia che è stata riposta su di me. La squadra che sta nascendo è competitiva e credo si possano raggiungere grandi risultati, io darò il mio contributo come tutti i miei compagni per far sì che questo accada."
 
Ben detto Leo, benvenuto IN SERIE A!!!
 
V.F.
[Ufficio stampa M&G Scuola Pallavolo]