M&G/A2: 'Sì Paz', 19 e non sentirli!

 

Quella di Mattia "Paz" Minnoni è per me una storia sempre strana da raccontare, perché oltre ad essere una "bandiera" (di quelle che non esistono più) ed un ambasciatore della maglia Videx, è anche un amico da sempre, da quando nel lontano (ma non troppo) 1992 decidemmo di iniziare (insieme) con la pallavolo. Compagni di scuola prima, compagni di squadra poi, poi la vita divide le strade, ma mai i legami e le passioni.
Ci divertivamo un sacco per i campetti della provincia con la squadra di Montegiorgio "animata" dal presidentissimo Giancarlo Fagiani, che con il suo indistruttibile Renaul Traffic 4x4 ci portava a giocare ovunque, con un gruppo (quello degli '81) che ha fatto parlare di sé soprattutto per l'argento nazionale ai Giochi della Gioventù del 1995 a Roma, dietro a Battipaglia e davanti a mostri sacri come Treviso o Pisa.
Poi il tempo ha fatto il suo corso, e Paz è passato da giovanissimo in maglia Videx; da lì è iniziata un'altra storia, una storia lunga un'eternità (non è per dire che sei vecchio Paz, sarebbe come offendermi da solo...) che festeggia quest'anno il suo diciannovesimo anno di matrimonio.
Diciannove, avete letto bene, tante sono le stagioni di Mattia Minnoni in maglia Videx, addirittura di più rispetto all'età di qualche suo attuale (e futuro) compagno di squadra.
E così, per annunciare la sua conferma nel roster della Videx che prenderà parte al campionato di Serie A2 2018-19, mi è venuto naturale fargli questa domanda: ogni anno mi dici che è l'ultimo e poi puntualmente ad agosto sei sempre lì, in pantaloncini e maglietta, pronto a giocartela. Ti diverti a prenderci in giro o è una cosa più forte di te...?
 
La risata di Mattia è chiaramente di quelle che vengono dal cuore, così come le parole successive: "Valerio... stavo pensando che quest'anno c'è un problema in più... non potrò prendere il numero 19 (vietato dal regolamento che impone numeri dal 1 al 18)!". Ed ecco che il dubbio diventa convinzione, si diverte a prenderci in giro.
 
"Sinceramente ci ho sperato, la stagione passata mi sono divertito davvero tantissimo, oltre ogni mia più rosea aspettativa, e devo dire che conciliare il tutto con lavoro e famiglia è stato faticoso ma anche stimolante. Così non ci ho messo troppi secondi ad accettare..."
 
Ed in effetti, chi dubitava di Paz si è dovuto ricredere perché non una sola volta, nella passata stagione, gli è riuscito addirittura di essere decisivo. Così, a freddo, mi vengono in mente la gara in casa contro Reggio Emilia (subentrato dalla panchina ha svoltato in battuta un set che si era fatto complicato) e l'indimenticabile trasferta, sempre a Reggio, vinta 0-3 dalla Videx con Mattia titolare da opposto, in doppia cifra e col 64% in attacco. Insomma, a Reggio Emilia non lo faranno più entrare.
 
Il suo, però, è un ruolo importante a 360°, in campo, nello spogliatoio e fuori. Il segreto? "Mi diverto ancora tanto, in allenamento l'essere sfidato da chi è molto più giovane di te ti dà una carica enorme, e quando riesci ad avere la meglio è una goduria, gli sfottò si sprecano..." Giustamente, aggiungo io.
 
Una cosa sola Paz, non dire mai più che smetti, perché oramai non ti crede più nessuno. "Hai ragione, anzi oggi vi svelo un segreto: io non smetterò mai più di giocare a pallavolo!". Ne siamo convinti anche noi, e poi non è che si può smettere in un anno dispari. Se riesci a convincere anche tua moglie è fatta...
 
Ed ecco allora che un altro tassello del roster 2018-19 va al suo posto, con Minnoni a completare il reparto opposti, ma con la "wild card" di poter entrare anche in posto 4, in occorrenza o per necessità. "Giocare in posto quattro è il mio ruolo di una vita, sono a disposizione."
 
E già, eppure quando eravamo giovanissimi era proprio lui l'opposto della mia squadra, perché era quello più forte nella schiacciata. Io, invece, ero quello più forte a scrivere, e quindi senza timore di essere smentito scrivo che Mattia, montegiorgese doc dal cuore Videx, rappresenta  l'emblema massimo di quello che rappresenta oggi la Scuola di Pallavolo M&G. 
 
V.F. 
[M&G Scuola Pallavolo]