M&G/A2: Videx, ancora un passo avanti...


Grottazzolina - Terzo allenamento congiunto per la M&G Videx Grottazzolina, che sabato pomeriggio ha ospitato la Ceramica Scarabeo GCF Roma, dando vita ad un test di elevata intensità, a tre settimane dall'inizio del campionato di Serie A2.
Formazione tipo per coach Ortenzi, che si affida in cabina di regia a Cecato opposto a Morelli, in banda Richards e Vecchi, al centro Salgado e Fiori, liberi il duo Calistri - Jacopo Brandi. Roma risponde con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Zoppellari e Padura Diaz, schiacciatori Snippe e Tiozzo, centrali Franceschini e Rau, libero Romiti.

Partenza a razzo della Videx, che nel primo parziale si porta sul 6-2 grazie al muro di Vecchi su Padura Diaz. Roma accorcia le distanze con Snippe al servizio e sorpassa sull'11-12, ma la Videx torna a mettere la testa avanti con il muro vincente di Richards (14-12) e continua a carburare a muro e in attacco. Morelli da posto 2 firma il 23-16, Roma annulla tre set point alla Videx, ma alla fine chiude Richards da posto 4: 25-20.

Parte meglio Roma nel secondo set, scattando sull'1-6, ma la Videx ricuce subito lo strappo e torna a -1 (7-8) con l'ace di Richards. Nella fase centrale del parziale, i grottesi sbagliano troppo, permettendo a Roma di riprendere margine (14-19) e di portare a casa il set con il punteggio di 18-25.

Nel terzo parziale si rivede una buona Videx, capace di contenere gli errori e di portarsi sul 6-10, ma Roma impatta a quota 10 sfruttando il buon momento al servizio del giovane regista Zoppellari. Gaspari subentra a Fiori e Cecato riporta i suoi avanti di 3 schiacciando di seconda intenzione la palla del 16-13, che diventa 21-16 grazie al pallonetto vincente di Morelli. Salgado trova il muro vincente su Snippe per il set point Videx, Richards chiude alla prima occasione: 25-18.

Maggiore equilibrio nel quarto parziale, in cui de Fabritiis rileva Vecchi. Roma va a +2 sul 7-9, quindi Cecato ristabilisce la parità a quota 11 ingannando la difesa romana. Negli scambi successivi si procede punto a punto, poi Roma raggiunge il massimo vantaggio sul 16-19 complice un attacco out di Richards. Morelli firma il 22-22 accendendo il pubblico sugli spalti e la parità si mantiene fino ai vantaggi, nei quali spicca proprio lo schiacciatore pugliese, che chiudere i giochi, siglando il 27-25 finale.

Il tabellino

M&G VIDEX - CERAMICA SCARABEO GCF: 3-1

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 6, Fiori 1, Morelli 19, Richards 17, Salgado 9, Cecato 3, Calistri (L1) 65%, Brandi J. (L2), Brandi N., De Fabritiis 3, Gaspari. N.e.: Pison, Romagnoli, Minnoni. All1 Ortenzi - All2 Cruciani

CERAMICA SCARABEO GCF ROMA: Zoppellari 2, Tiozzo 13, Rau 6, Padura Diaz 14, Snippe 15, Franceschini 9, Romiti (L1) 57%, Saturnino, Valenti, Mancini, Losco 2. N.e.: Kaminski, Sacripanti, Bucchi, Fantini. All1 Spanakis - All2 Pastore

Parziali: 25-20, 18-25, 25-18, 27-25

 

Le dichiarazioni dei protagonisti

Massimiliano: "E' stata una bella partita, forse con qualche errore di troppo nelle fasi centrali, ma tutto sommato si è visto un buon livello di gioco, con delle buone individualità da entrambe le parti. Siamo stati bravi a gestire muro-difesa e servizio, e possiamo ritenerci soddisfatti perché abbiamo fatto un altro passo avanti. In questa fase è normale che ci siano dei momenti di calo, per questo è importante essere pazienti e bravi a rimanere con la testa in partita, anche perché è così che sarà il campionato di quest'anno: non ci saranno set scontati e dovrremo lottare sempre punto a punto, come abbiamo fatto nel quarto, rimanendo sempre attaccati all'avversario."

Michele Morelli: "In questa fase il risultato conta poco, la cosa importante è che cresciamo di giorno in giorno. Nonostante la stanchezza dovuta al periodo di carico, siamo stati bravi a spingere nei momenti opportuni e a portare a casa il risultato, e io sono dell'idea che vincere aiuti sempre a vincere, che si tratti di un amichevole o di campionato. La cosa importante ora sarò gestirci fisicamente per arrivare pronti all'inizio del campionato e rafforzare quella coesione che ci dà la tranquillità necessaria nei momenti determinanti. La vicinanza del pubblico sarà fondamentale per giocatori caratteriali come me, Jordan e Jo: non vediamo l'ora di riempire il palazzetto."

 

A.P.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]