M&G/A2: Videx, la domenica dei rimpianti...

CENTRALE DEL LATTE MC DONALD'S BRESCIA - M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 3-1

CENTRALE DEL LATTE MC DONALD'S BRESCIA: Esposito 11, Tiberti 3, Tartaglione 13, Agnellini 3, Bisi 21, Cisolla 26, Fusco (L1) 58%, Fabi 2, Rodella 2, Sorlini. N.e.: Statuto, Bonisoli, Tasholli, Turla (L2). All1: Zambonardi - All2: Pioselli.

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 9, Tomassetti 9, Moretti 21, Paris 18, Salgado 11, Cecato 1, Gabbanelli (L1) 62%, Pison, Cester 1, Brandi N., Sideri, Fiori. N.e.: Girolami, Brandi J. (L2). All1: Ortenzi - All2: Cruciani.
 
Arbitri: Curto - Licchelli
Parziali: 25-22 (27'), 22-25 (27'), 25-16 (23'), 31-29 (40').
Note: Brescia bs 12, ace 3, muri 13, ricezione 52% (prf 25%), attacco 53%, errori 22. Videx bs 12, ace 3, muri 5, ricezione 48% (prf 13%), attacco 51%, errori 22.
 
Brescia - La beffa forse in assoluto più grande, tra Centrale del Latte e Mc Donald's, è senz'altro quella di tornare a casa da Brescia a pancia vuota. Eppure, aldilà dei giochi di parole, è davvero una Videx mesta quella che ritorna nelle Marche con più di qualche rimpianto. Brescia è squadra tosta, quadrata, non a caso al primo posto in classifica al termine di questa terza giornata. Eppure la Videx, in quello che a posteriori possiamo definire big match di giornata per l'assegnazione del primato, ha saputo rimanere attaccata ai lombardi fino alla fine, in un'incredibile serie di vantaggi che dopo 40 minuti, in un interminabile quarto set, ha consegnato a Cisolla e compagni una vittoria dal gran peso specifico.
 
La cronaca del match racconta di una M&G Videx che parte con il consueto sestetto titolare composto dalla diagonale Cecato-Moretti, Paris e Vecchi schiacciatori, Tomassetti e Salgado centrali, Gabbanelli libero. Dall'altra parte della rete, l'esperto Tiberti al palleggio componge la diagonale con Bisi, in banda Tartaglione e l'eterno Cisolla, al centro Esposito ed Agnellini, libero Fusco.
 
Partenza in salita per la Videx, che appare contratta fin dai primi scambi e concede ai bresciani la possibilità di portarsi avanti 10-5, complici le troppe disattenzioni difensive. Il break grottese è firma Claudio Paris, che con due attacchi consecutivi riporta la situazione sul -1, ed è sempre lui a ristabilire la parità a quota 12, questa volta a muro. Brescia, però, non si lascia intimidire e torna subito a condurre 16-13 (fallo in palleggio per Gabbanelli). La Videx, dal canto suo, pecca di superbia in attacco, subendo due muri e consentendo così ai padroni di casa di allungare (22-16), Riccardo Vecchi cerca di tenere a galla i suoi con la pipe del 23-20, quindi l'ace di Paris costringe i bresciani al time-out (24-22). L'errore di Paris al servizio chiude il set termina 25-22.
Il secondo parziale si apre all'insegna dell'equilibrio, con un Riccardo Vecchi sugli scudi. Il primo strappo è di marca grottese, con la Videx che si porta avanti 8-10 grazie ad un attacco out dell'opposto lombardo Bisi. L'allungo arriva grazie al prestigioso muro di Tomassetti (10-12 Videx), mentre Cecato si sbizzarrisce al palleggio, ruotando tutte le sue bocche da fuoco. Brescia aggancia la parità a quota 15 e torna avanti grazie al muro sul tocco di seconda di Cecato (17-16), ma poi è la Videx a riprendere il volo e a mettere a segno il punto del 18-21 con l'attacco di Paris da posto 4. Brescia si rifà sotto 21-22, ma sull'attacco out dal centro arriva il primo set point per la Videx (21-24). Bisi calpesta la linea dei 9 metri al servizio e consegna il parziale ai grottesi: 22-25.
Terzo set segnato dal devastante break in apertura di Brescia: il muro di Cisolla (strepitosa la sua condotta di gara) su Moretti per il 6-2 costringe subito Ortenzi al time-out. La Videx riprende a carburare, Cecato serve Moretti per il -1 (12-11), ma il turno al servizio di Cisolla riporta i bresciani a +4 (15-11). L'allungo Brescia arriva col muro di Bisi su Vecchi (18-13). Ortenzi cambia la diagonale palleggiatore-opposto, sostituendo Cecato e Moretti con Pison e Cester, ed i nuovi entrati ripagano subito la fiducia del coach confezionando l'azione del 21-15. Poco cambia, però: Brescia chiude senza difficoltà 25-16. 
Nel quarto parziale è ancora Brescia a condurre fin dall'inizio, raggiungendo il 10-6 col muro vincente di Fabi. La Videx accorcia le distanze grazie al primo tempo di Salgado (11-9), ma non sembra riuscire a recuperare il bandolo della matassa e pochi scambi dopo si ritrova sotto 16-11. Riccardo Vecchi mette a terra la palla del 16-12  al quarto tentativo e manda a servire Cecato, che trova l'ace del 16-13. L'ingresso di Fiori per Tomassetti risulta efficace a muro, si susseguono break da una parte e dall'altra, ma quando Sideri manda out la palla del 23-21 sembra ormai fatta per Brescia. E' Claudio Paris a riaccendere la speranza in casa Videx, i grottesi tornano avanti 23-24 (attacco out dei padroni di casa). Dopo 9 set ball per la Videx, i vantaggi premiano i padroni di casa: Brescia chiude alla prima palla match 31-29 e conquista il primo posto in classifica. 
 
Grottazzolina si lecca invece le ferite, beffata nel finale di una gara giocata per gran parte alla pari contro i forti lombardi, mancando però la "zampata" decisiva per portare la contesa alla lotteria del tie break. 
 
A.P. - V.F.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]