M&G Amarcord, una splendida serata insieme!


Serata in allegria e aneddoti, abbracci e ricordi negli occhi degli ex giocatori di Grottazzolina con i relativi dirigenti e presidenti di un periodo, quello degli anni '70-'80, che potremmo davvero definire "volley d'altri tempi". Non perché quello attuale sia meno bello o spettacolare, ci mancherebbe, ma perché in quegli anni era davvero tutto diverso; talmente diverso che proprio da lì, da questo gruppo di ragazzotti eternamente giovani, ha avuto origine il "miracolo pallavolistico grottese", una storia che vede un paesino di poco più di 3000 anime raccontare anni di Serie A, e che registra molti di quegli atleti tuttora a dar man forte alla Scuola di Pallavolo M&G in veste dirigenziale, collaborativa, di allenatore o da semplice tifoso.

Un gruppo di amici, prima di tutto, con a capo il mitico Carlo Valeriani, che convince un intero paese a seguire questo sport ponendo le basi per la serie A degli anni a venire, con Grottazzolina grande protagonista ad impervesare con fierezza al cospetto delle grandi metropoli.

Allo Chalet Il Faro di Pedaso, davvero a due passi dal mare, da un'idea del solito inarrestabile "Conte" Claudio Bonini, hanno partecipato con entusiasmo tantissimi protagonisti della "Videx che fu": Raniero  Concetti, Rodolfo Quintili, Andrea Remia, Giuliano Di Mattia, Giampiero Malvatani, Enio Baglioni, Rinaldo Liberati, Angelo Paci, Danilo Belleggia, Michenri Cherubini, Feliciano Valentini, Francesco Valentini, Roberto Angelini, Moreno Mangiaterra. Al loro fianco, i dirigenti di allora: Angelo Vallasciani, Isidoro Maiorani, Doriano Romantini, Giuseppe Eusebi, Lanfranco Sabbatini, Francesco Pallottini, Claudio Laconi, Patrizio Priori.

Tanti i nomi noti, tanti i volti che tuttora incrociamo spesso al palazzetto in veste di tifosi, sponsor, sostenitori, in nome di una passione che il tempo non scalfisce mai. "Mi sento di tributare un enorme GRAZIE a Claudio Bonini per l’iniziativa" - le parole dell'attuale vice presidente del sodalizio M&G Claudio Laconi - "Grazie per aver fatto rivivere ricordi che hanno segnato indelebilmente in positivo la vita del nostro paese. Dagli anni '70 il movimento della pallavolo a Grottazzolina ha formato una schiera infinita di atleti, dirigenti, UOMINI che con passione (pura) hanno portato avanti, con varie ondate, l'amore per questo sport: lo sport più bello per chi lo ha potuto vivere e toccare con mano. Vivere da atleta, dirigente o da semplice appassionato questo mondo non ha prezzo; entrare in palestra e sentire i palloni schiacciati a terra crea una emozione unica. Se oggi a Grotta ancora esiste una passione così smodata per la pallavolo è per il grandissimo lavoro fatto prima, appunto dall'inizio, da molti, e rivivere ciò che è stato aiuta e guida chi cerca ancora di portare avanti quel sogno! Ed è altrettanto innegabile che Carlo Valeriani in tutto ciò è stato determinante, oltre che testardo ed ingovernabile (sorride 😂); dedicando la sua vita a tutti noi, insieme a tanti altri dirigenti, ha permesso che il "seminato" di allora facesse raccogliere i "frutti" ancora oggi. W LA GROTTA E LA PALLAVOLO, SEMPRE".

Quante emozioni! 

[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]