M&G/CF: Videx, che beffa!

 

[da marchevolley.org - Ufficio Stampa Beauty Effect]

BEAUTY EFFECT - M&G VIDEX 3-2

BEAUTY EFFECT: Arcangeli Vit., Lombradi S., Radoni, Lombardi E., Giuliani, Arcangeli Vir., Leonardi, Iannolo, Crispiani, Gabrielloni (L). All.ri Giampieri-Mazzoni
 
VIDEX M&G: Abbiati, Forti, Del Gobbo, Di Caterino, Moscati, Carnevali, Cavanini, Mercanti, Pierini, Frinconi, Asquini, Minicucci (L). All.re Bonini.

ARBITRI: Pannelli-Romani
PARZIALI: 16-25, 23-25, 25-21, 25-15, 15-13
 
Polverigi. Nel recupero dell’ottava giornata la capolista Beauty Effect trema davanti alla Videx Grottazzolina riuscendo ad ottenere l’ennesimo successo al termine di un’appassionante rimonta. Le ospiti, particolarmente ispirate fin dall’inizio, mettono in difficoltà la capolista: ottimo servizio, difesa impeccabile ed attacchi precisi sono gli ingredienti che caratterizzano il primo set; le locali non riescono a contrastare le avversarie che si portano agevolmente sullo 0-1.
Nel secondo parziale Lombardi e compagne provano a reagire e la partita vive momenti di assoluto equilibrio con la Beauty che ritrova qualche buona giocata, ma Asquini dai nove metri è implacabile e accompagna la Videx sul 18-24, Iannolo dall’altra parte del campo prova a rendere pan per focaccia e sfruttando un bel turno in battuta riporta sotto la Beauty (23-24) che non riesce però a completare la rimonta.
Sullo 0-2 e con il vento in poppa, la Videx sembra destinata ad un comodo successo, ma le ragazze di Giampieri scrollandosi di dosso qualche tossina fisica e mentale approcciano il match con ben altro atteggiamento e, sfruttando il fisiologico calo delle avversarie si aggiudicano il set che riaccende la speranza.
Nel quarto parziale la speranza si concretizza fin da subito con una Beauty implacabile che va subito sul 10-2 e mantenendo sempre un margine comodo conquista il set  portandosi sul 2-2.
Nel tie break la Videx torna sui livelli  di inizio gara, ma la Beauty cerca di sfruttare l’inerzia della gara girando sull’8-6 prima portandosi poi sul 13-10; la Videx non demorde ma sul 14-13 è capitan Arcangeli a mettere il sigillo sulla splendida rimonta che respinge le velleità di una Videx che ha dimostrato di essere una compagine di assoluto valore.