M&G/CM: Videx, ti sei regalata un sogno!


La M&G Videx Grottazzolina si regala un sogno andando sabato prossimo a disputare la semifinale promozione a Civitanova Marche contro la US Volley '79.

Dopo una prima fase in cui i ragazzi di mister Rogani sono riusciti a conquistare meritatamente i play off, la squadra ha vissuto una seconda parte di stagione molto difficile, in cui la partenza di Nicolò Brandi (autentico valore aggiunto di questa squadra) in quel di Milano per motivi lavorativi ha un po' "minato" le sicurezze dei ragazzi grottesi; a questo si aggiunga poi qualche defezione di altri elementi, ed ecco che Ricci e compagni si sono visti costretti a disputare tutte le partite di questi play off con una formazione sempre ridotta al lumicino, soprattutto quando l’apporto di alcuni ragazzi aggregati alla serie A2 (Di Bonaventura e Romagnoli) costringeva quest’ultimi lontano dalla formazione di coach Rogani.

E’ stato dunque un periodo complicato, culminato con 7 sconfitte su 8 incontri, ma al di là delle sconfitte quella che sembrava essere svanita era la consapevolezza di essere comunque una buona squadra che a sprazzi (solitamente qualche set o poco più) riusciva a giocare alla pari con le pretendenti alla promozione finale.

L’ultimo match di questi play off ha visto ritornare Pison e soci alla vittoria che mancava ormai da 3 mesi, contro una Frezzotti che aveva poco da chiedere alla classifica e che in vista dei quarti di finale ha preferito far riposare i suoi gioielli.

Tutto ciò ha però risvegliato nella Videx quella voglia di provarci ancora una volta. L’occasione giusta è arrivata subito con gara-2 dei quarti di finale (gara-1 assegnata d’ufficio ad Agugliano per miglior classifica finale), dove finalmente si tornava ad avere a referto 12 elementi, cosa che dopo Natale non si era mai più verificata. Il ritorno di Romagnoli e Di Bonaventura, oltre a consentire una maggiore possibilità di scelta nelle strategie di gioco, riportava quella fiducia ormai da troppo tempo sopita.
Avversario di turno, al palas grottese, una Terra dei Castelli Agugliano che fino all’ultima giornata ha rischiato il salto di categoria diretto, e che comunque aveva dimostrato tutta la sua forza nel corso della stagione. Né è scaturito un 3-0 per i padroni di casa che hanno dovuto sfoderare un'ottima prestazione per poter avere la meglio su Terranova e compagni.

Tutto rimandato, dunque, alla "bella" dello scorso mercoledì 17 aprile ad Agugliano, con i ragazzi di mister Capitani decisi a vendicare la sconfitta patita al palas di via Fonte San Pietro quattro giorni prima. Terranova e Oprandi fanno subito la voce grossa e i ragazzi di mister Rogani accusano il colpo, soprattutto dando l'impressione che la condizione di doversi per la prima volta giocare qualcosa di importante freni un po' troppo Pison e soci, quasi come se la pressione del risultato non li lasci giocare tranquilli.
La Videx va sotto 2-0, e proprio mentre sembra che la stagione possa fermarsi qui i giovani grottesi iniziano a giocare punto su punto, provando almeno a dare un giusto significato a questo epilogo. Il servizio inizia a dare i suoi frutti, Viciedo incomincia martellare da ogni dove, Di Bonaventura e Perini dal canto loro sono ispirati da un positivissimo Pison e iniziano a mettere a terra palloni pesanti, Romagnoli e soprattutto capitan Ricci iniziano a chiudere le porte in faccia agli attaccanti avversari, e dove non arriva il muro ci pensa Mercuri a tirar su il possibile e anche di più.
Gli avversari, quasi timorosi, inziano a sbagliare più del solito. Il terzo set è un autentico dominio Videx. Mister Rogani chiede ai suoi di regalarsi un altro set per il gusto di protrarre il più possibile questo dolce finale, ed i suoi ragazzi rispondono se possibile ancora con più veemenza dominando anche il quarto parziale.
A questo punto, contro ogni previsione, la posta in palio diventa altissima: chi vince va avanti, chi perde può considerare conclusa la sua stagione, ora non c’è più un altro set da regalarsi, ma semmai il premio è un sogno chiamato semifinale, e la possibilità di continuare ad allenarsi per altre due o tre settimane con una nuova e fortissima motivazione.
Anche il tie break si rivela emozionante, ma il risultato finale non è mai parso a dire il vero troppo in discussione: la formazione ospite ormai percepisce la paura di perdere dell’avversario e lo azzanna senza lasciargli mai alzare la testa. I padroni di casa accusano il colpo, sembrano increduli ad un simile epilogo e si trascinano verso una cocentissima sconfitta che nessuno, forse, si sarebbe aspettato. Festa grande al fischio finale della coppia arbitrale da parte di Ricci e compagni, delusione visibilissima nei volti dei padroni di casa che concludono anticipatamente il loro cammino.

Adesso però è il momento di resettare il tutto e tuffarsi a capofitto in questa nuova avvincente sfida contro una fortissima US Volley '79, che nelle sue fila annovera elementi di tutto rispetto, con atleti abituati a calcare palcoscenici di livelli nazionale, tra i quali tre "ex Videx" come Claudio Pettinari, Alessio Quaglia e Francesco Ramadori, che i tifosi grottesi ricordano sempre con grande affetto per i loro trascorsi.

Con la speranza che al di là del risultato, questa semifinale sia il più bello spettacolo che i nostri ragazzi possano regalare al pubblico che sabato verrà a Civitanova a tifare Videx.

IL TABELLINO: TERRA DEI CASTELLI vs M&G VIDEX 2-3

TERRA DEI CASTELLI: Pelomoro, D’Angelo, Terranova, Cori, Pieralisi, Medici, Oprandi (K), Pasquini, Bastianelli, Furia, Valeri, Capobelli (L1), De Nicolo’ (L2). All. Capitani

M&G VIDEX: Pison, Rossi, Ricci (K), Romagnoli, Di Bonaventura, Cappelletti, Mercuri (L1), Perini, Carletti, Viciedo, Alesiani, Sciarresi (L2). All. Rogani

ARBITRI: Soverchia – Fabbretti
PARZIALI: 25-19, 25-23, 16-25, 16-25, 8-15


V.F.