'M&G for COACHES': arriva Gianni Caprara!

 

Grottazzolina - Torna puntualissimo ancora una volta l'appuntamento con "M&G  for COACHES", l'interessante iniziativa ideata da M&G Scuola Pallavolo e dedicata a tecnici e collaboratori che ruotano attorno al mondo M&G. 
Un'iniziativa unica, che dal momento della sua ideazione (tre anni fa) ha visto Grottazzolina pregiarsi di aver ospitato personalità di grandissimo spessore tecnico ed umano, quali Angelo Lorenzetti, Simone Mencaccini, Silvano Prandi, Andrea Anastasi e Giobbe Giovenzana.
 
L'iniziativa, in questo storico 2018 che ha visto la M&G Videx approdare ai preliminari playoff al secondo anno di Serie A2, vedrà l'ennesimo appuntamento con un nome di spicco del panorama pallavolistico nazionale ed internazionale: sarà infatti con noi Giovanni "Gianni" Caprara, uno dei tecnici più vincenti in ambito femminile, con una bacheca in cui figurano, fra gli altri trofei, quattro scudetti, quattro Champions League e un mondiale con la Russia.
 
CHI E' GIANNI CAPRARA – Giovanni Caprara nasce il 7 novembre 1962 a Medicina (BO) e comincia la sua carriera professionistica da tecnico nel 1998, come secondo di Marco Bonitta a Bergamo: in due stagioni vince uno scudetto, due Supercoppe italiane e due Coppe dei Campioni, finché nel 2000 si trasferisce a Reggio Calabria dove debutta da primo allenatore in serie A1: pronti via e si porta subito a casa Supercoppa Italiana, Coppa Italia e scudetto (anche se quest’ultimo sarà poi revocato dalla Fipav a causa del tesseramento irregolare di Cristina Pîrv). A fine stagione lascia Reggio Calabria, trasferendosi sulla panchina di Spezzano (2001-02) in A2 ed ottenendo subito la promozione in A1; l'anno successivo guida la squadra nel massimo campionato. Nel 2003 torna a Bergamo e in due anni vince uno scudetto, una Supercoppa Italiana, una Champions League e una Coppa CEV, poi nel 2005 diventa CT della nazionale russa, con la quale riesce a conquistare il mondiale nel 2006 e due bronzi agli europei nel 2005 e nel 2007. Nell’estate del 2008 lascia la Russia e a novembre torna ad allenare in A1 a Perugia, dove rimane per pochi mesi, poi nel 2009 passa a Piacenza e nel 2010 arriva a Novara, allenando l’Asystel per due stagioni e guidando contemporaneamente da ct (dal 2009 al 2011) la nazionale greca. Nel 2012 diventa allenatore di Villa Cortese, poi a gennaio viene sollevato dall’incarico e pochi giorni dopo viene ingaggiato nuovamente da Piacenza, con cui in una stagione e mezzo vince due Coppe Italia, due scudetti e una Supercoppa italiana. Nel 2014 si trasferisce in Turchia, all'Eczacıbaşı, dove rimane due stagioni portando a casa un’altra Champions League e la sua prima Coppa del Mondo per club, poi nel 2016 torna in Italia, a Casalmaggiore, lasciando la Pomì a fine stagione e rimanendo libero fino alla firma, lo scorso gennaio, con Il Bisonte Firenze Azzurra Volley San Casciano. Una storia lunga, insomma, ma anche tanto tanto vincente e tutta da raccontare...
 
Ebbene, con grande onore, venerdì pomeriggio (25 maggio) Giovanni Caprara sarà a Grottazzolina a disposizione dei tecnici M&G, per un "incontro frontale" che impreziosirà ed accrescerà l'esperienza di ciascuno direttamente sul taraflex dell'impianto grottese; a seguire si passerà sul taraflex, per un allenamento con le ragazze della nostra Serie C femminile e l'aggiunta di qualche gradito ospite.
 
Il giorno successivo, sabato 26 maggio, coach Caprara sarà inoltre protagonista in mattinata dell’aggiornamento FIPAV (dalle ore 09.00 presso il Cinema Manzoni di Montegiorgio), con una lezione sul tema “Quali sono i fondamentali che fanno vincere e quali le principali novità tecniche e tattiche nella pallavolo femminile degli ultimi anni".
 
Ancora un appuntamento di primissimo livello, dunque, per chi volesse accrescere le proprie conoscenze e competenze confrontandosi con un top coach di caratura internazionale. Abbiamo contattato telefonicamente un disponibilissimo Giovanni Caprara, chiedendogli cosa lo abbia spinto ad accettare la proposta di M&G Scuola Pallavolo di rendersi disponibile all'incontro "privato" di venerdì prossimo: "Ho accettato con gran piacere perché per partecipare a questi incontri è necessario prepararsi, studiare, ordinare le idee che si vogliono esprimere ad altri tecnici, dunque sei costretto a migliorare prima di tutto te stesso approfondendo determinate tematiche. Quando si partecipa in qualità di relatore a questo tipo di incontri, contrariamente a quanto si può pensare, è uno scambio reciproco di informazioni, è un dare e ricevere che serve a crescere innanzitutto a chi è chiamato a relazionare."
 
Un invito che non ha lasciato indifferente il plurimedagliato tecnico emiliano: "Si tratta di una iniziativa lodevole, un appuntamento davvero ben congeniato e strutturato perché dentro c'è tutto, dal confronto diretto con i tecnici che vorranno togliersi dubbi e curiosità, alla lezione frontale vera e propria, fino alla trasformazione del tutto sul campo con l'allenamento. Complimenti davvero per l'iniziativa, fantastica!"
 
Fantastico è il fatto di averLa tra noi, semmai! 
 
V.F.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]