Riccardo Vecchi, la Videx ricomincia da t(r)e!

 

Grottazzolina - A campionati di Serie A ormai conclusi (ne approfittiamo per complimentarci con Perugia e Siena per aver coronato con merito i rispettivi sogni di successo), è sempre più tempo di volleymercato, con tutte le società alla ricerca delle pedine giuste per definire al meglio i rispettivi organici per la stagione ventura.
Tra "saluti" per chi parte, e "benvenuti" per chi arriva, la Scuola di Pallavolo M&G non fa eccezione e riparte da una conferma forse apparentemente scontata, ma di importanza fondamentale sul piano tecnico oltre che umano. E' Riccardo Vecchi la prima pedina che ci teniamo ad ufficializzare del roster della prima squadra che parteciperà al campionato 2018-2019 di Serie A2.
Perché abbiamo definito quella di Ricky una conferma "apparentemente scontata"? Semplice, perché dopo un bis di campionati di altissimo profilo, in netto crescendo in termini di prestazioni e "peso" in mezzo al campo, è normale che anche altri "occhi" si fossero posati sul talento di casa, classe 1996, cresciuto in M&G sin dal minivolley.
Nella realtà non è stato poi così complicato trovare un accordo con chi ha ormai questa maglia cucita addosso, è bastato guardarsi negli occhi, come si fa tra persone adulte: da una parte si è ritenuto imprescindibile riconoscere i giusti meriti a chi da scommessa è diventato certezza; dall'altra si è trovata una mente acuta che conosce il significato del termine "riconoscenza" ed è pienamente cosciente di avere i mezzi e "la testa" per poter diventare un pezzo di storia di questa realtà.
Trecentosessantaquattro palloni sbattuti per terra nella stagione in corso (tra campionato, playoff e Coppa Italia) in 119 set giocati, 46 battute vincenti, 19 giornate finite in doppia cifra tra cui spiccano i 27 punti (score da opposto di alto livello) alla settima di ritorno in trasferta contro Massa, oltre alla ormai nota solidità nei fondamentali di seconda linea, fanno di Ricky uno schiacciatore completo che tutti vorrebbero avere: numeri importanti per un giocatore "under", numeri che fanno di lui una pedina inamovibile nello scacchiere di coach Ortenzi. Ma quello di Riccardo in M&G è un ruolo via via sempre più ampio, che nel tempo lo ha reso elemento fondamentale all'interno del movimento, grazie all'esperienza anche come allenatore dei più giovani, che manco a dirlo lo adorano.
Lo abbiamo intercettato nei giorni scorsi, mentre era intento a sostenere un esame universitario (fisica tecnica ambientale) poi, manco a dirlo, superato brillantemente. Eh già, perché Ricky non si limita agli 81 mq del taraflex, ma sta provando anche a pensare al suo futuro, frequentando il corso di laurea in "Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro" presso l'Università Politecnica delle Marche.
"Come l’anno passato non posso che essere molto felice e soddisfatto di questa riconferma" ci dice subito Riccardo. "Significa che stiamo lavorando bene e che con il tempo riesco a migliorare sempre di più. Sono fiero ed onorato di vestire ancora questa maglia!"
 
Lucida la sua analisi sulla stagione da poco conclusa: "È stata una stagione nel complesso soddisfacente visto che abbiamo raggiunto subito la salvezza partendo molto bene e carichi. Ci tengo anche a sottolineare l’importanza e la bravura dei ragazzi subentrati dalla panchina, sempre prontissimi a rispondere presente nei momenti in cui sono stati chiamati in causa, soprattutto per via dei tanti infortuni che ci hanno falcidiato. Nonostante ciò, siamo sempre rimasti compatti ed uniti. Innegabile che dalla seconda parte della stagione mi aspettavo qualcosa di più, soprattutto perchè non avevamo nulla da perdere, ma credo che nel complesso possiamo ritenerci più che soddisfatti della stagione trascorsa!".
 
Una stagione di crescita ulteriore, sotto il profilo tecnico, societario e dei risultati; ma anche una stagione in più per fare esperienza con l'obiettivo di migliorare ancora nel futuro prossimo: "Sono molto fiducioso per la prossima stagione! Sicuramente abbiamo voglia di far bene anche perché questo paese e questo movimento se lo merita ampiamente. Personalmente sento di poter dare ancora tanto e sono consapevole che devo migliorare e crescere, spero di vivere una stagione piena di emozioni e di riuscire a trasmetterne altrettante!"
 
Non mancano mai da parte di Ricky due parole per i tifosi, dei quali è ormai un beniamino: "Questo paese come ho detto prima si merita il meglio! Sono felicissimo ed orgoglioso di essere il beniamino di giovani e non... significa che riesco a trasmettere l’attaccamento che ho per questa maglia e la passione che ho per questo sport! È ancora presto per invitarli al palas, ma spero di sentire fin da subito e sempre di più il loro calore, che è la nostra arma in più!"
 
E tu sei la nostra, caro Riccardo, colonna portante della "grande famiglia" M&G!
 
V.F.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]