Under 13 femminile, la finale è tua!


Il lavoro paga, SEMPRE. E quando si a a che fare coi giovani, giovanissimi anzi, vederli crescere e maturare regala soddisfazioni immense.

Siamo parlando, in particolare, della Under 13 femminile, e per raccontarvi il loro percorso ci siamo fatti aiutare dall'artefice principale di questo lavoro, l'allenatrice della  Giada Seghetta: "Un gruppo di ragazzine molto unito e affiatato, con grandi capacità ma anche sempre presenti e disponibili agli allenamenti, aspetto determinante soprattutto in ambito di settore giovanile."

Una storia che parte da lontano... "Si tratta di un gruppo con cui ho avuto la possibilità di lavorare già da un paio di stagioni, e due anni fa si trattava per loro del primo campionato provinciale! Le ho viste migliorare giorno dopo giorno, partita dopo partita. Il primo anno per loro è stato un anno da “matricole", con la promessa di ottenere buoni risultati l'anno successivo... E così è stato!"

Eh già, ottimi risultati sotto tutti i punti di vista: "L'obiettivo di quest’anno era quello di ottenere un miglioramento tecnico, sia individuale che di squadra, portando il loro gioco ad un livello superiore e cercando di trovare un ruolo per ognuna di loro, affinché potessero esprimersi nel migliore dei modi. La prima fase l'abbiamo disputata nel girone C, posizionandoci seconde ad un solo punto dalla prima; nella seconda fase siamo invece state inserite nel girone G, incontrando così le migliori seconde e concludendo al quarto posto con ottimi risultati. Domenica scorsa abbiamo vinto i quarti di finale a Grottazzolina nel concentramento che ci vedeva affrontare Pedaso e San Benedetto, e ciò ci ha consentito l'accesso alla semifinale, dove troveremo a Porto San Giorgio la Volley Angels ed il Pagliare Volley, quest’ultima già incontrata nella seconda fase."

La cosa straordinaria, però, è che accedendo alle semifinali di categoria, automaticamente queste ragazze hanno centrato la qualificazione per la fase finale provinciale a nove squadre, traguardo raggiunto per la prima volta dalla nostra società, nella sua pur breve storia di attività al femminile: "Se pensiamo che tre di loro sono di un anno più piccole... è un ottimo risultato! Risultato che mi sembra giusto condividere con i miei collaboratori Annalisa Catervi e Juri muccichini, che hanno avuto un ruolo fondamentale e mi hanno aiutato a portare avanti questo progetto tecnico. Credo molto in questo gruppo e spero che possano diventare in futuro le atlete di punta del settore femminile M&G!"

I presupposti paiono esserci tutti, per cui... testa bassa, lavoro e sacrificio. Un enorme "in bocca a lupo" a questa schiera di piccole atlete e, come sempre... “pozza jì be”!

V.F.