M&G/A2: Equipaggio al completo, prepararsi al decollo...


Parafrasando il gergo aeronautico, abbiamo voluto scherzare sulle ultime tre figure che andranno a completare lo staff della prima squadra; già, perché proprio come nei voli di linea è il "cabin crew" (equipaggio di bordo) a chiudere le porte, così anche noi abbiamo voluto chiudere "il portellone" con i tre nomi che andranno a completare lo staff: ultimi per ordine di presentazione ma non certo per importanza, considerando la rilevanza del ruolo che andranno a occupare. Fermo restando, e questo sia sempre ben chiaro, che in M&G il portellone non è mai chiuso ermeticamente, perché nuove figure e nuovi collaboratori sono e saranno sempre i benvenuti. Diciamo però che ora siamo finalmente pronti al decollo...

Il primo nome è quello di Ferdinando Moretti, che ricoprirà il ruolo di team manager, ovvero quello di "raccordo" tra squadra/staff e società, un incarico che rappresenta la vera novità rispetto alle ultime stagioni, sebbene Ferdinando abbia già ricoperto questo compito anche in passato.
Le impressioni del neo Team Manager confermano quanto la M&G Scuola Pallavolo sia un gruppo unito sotto ogni aspetto: "Non posso che essere gratificato della fiducia che il direttivo ha riposto in me affidandomi questo delicato ruolo. Ho già ricoperto in passato questa carica societaria, e so bene che è di vitale importanza mettere a disposizione del club esperienza, equilibrio e dinamicità. Posso altresì affermare che il cammino che andrò ad affrontare sarà appassionante e gratificante perché sarò sempre supportato da un collettivo umano chiamato M&G Scuola Pallavolo, amici che condividono una passione!"

Ferdi andrà di fatto ad affiancare e completare l'insostituibile lavoro di Stefano Scalella, ormai "un'istituzione" presso la M&G, dirigente accompagnatore adorato dai ragazzi e impeccabile nell'organizzazione delle trasferte e nel seguire tutte le esigenze dell'organico. Le considerazioni di Stefano fanno da spunto per cominciare la nuova stagione con grande entusiasmo: "Come prima cosa mi spiace, e molto, che Michele Cruciani si sia trovato costretto a fare un passo indietro, ma lavoro e famiglia vengono prima di tutto nella vita: non condivido la sua scelta, ma a malincuore la accetto e voglio credere e sperare che possa trattarsi soltanto di 'un anno di pausa'. Questo, ovviamente, senza nulla togliere a Francesco Pison che è uno di noi e sono già certo che svolgerà il suo compito in maniera eccellente. L’anno scorso abbiamo affrontato una prima parte di stagione eccezionale, e per questo voglio ringraziare tutti i ragazzi che hanno contribuito a ciò, anche se le nostre strade quest’anno si sono divise. Poi tra mille infortuni e calamità esterne non positive, anzi personalmente direi catastrofiche, ottenuta con grande anticipo la salvezza non abbiamo più imbeccato la giusta strada seppur raggiungendo con grande merito e caparbietà i playoff. Quest’anno ripartiamo da lì, con lo scopo di migliorarsi e perché no SOGNARE IN GRANDE... perché sognare non costa nulla."

Infine Gabrio Piozzi, che quest'anno sarà il responsabile dell'area scouting, coadiuvato da Riccardo Rutili che però per motivi di lavoro dovrà giocoforza diminuire i propri impegni al palas. A Gabrio sarà affidata anche la "video match analysis", importante aspetto già da lui sviluppato nelle stagioni scorse in compartecipazione proprio con Riccardo Rutili e Michele Cruciani (che comunque continueranno a fornire il proprio supporto in tale ambito nei limiti delle loro possibilità): un settore di grande importanza per giocatori e staff tecnico, che sottende un grande lavoro "oscuro" dietro le quinte e che la società ha intenzione di sviluppare ulteriormente, grazie alle competenze e alla preparazione di Gabrio che non tarda a esprimere le sue aspettative più che positive. "La squadra, almeno sulla carta, è competitiva e non possiamo nascondere di aver operato bene in sede di mercato per quelle che sono le nostre possibilità. L’unica cosa che non sappiamo ancora, ma questo vale anche per le altre squadre visto che quasi tutte hanno apportato profondi rinnovamenti nei roster, è come si amalgameranno i ragazzi e se nascerà quell’alchimia in campo e fuori che nei momenti difficili, perché ci saranno, possa permettere con uno sguardo di cambiare l’esito di un set o di una gara. Prima dovremo conoscerci, capirci e capire dove possiamo arrivare; poi dobbiamo arrivarci! Personalmente sarà per me l'ennesima grande occasione per crescere ancora; confrontarmi con giocatori come Poey, Romiti, Marchiani e tutti i nuovi non può che farmi crescere, attraverso un sano confronto costante. Sono impaziente di iniziare, mettermi a loro disposizione e studiare, ma soprattutto mi auguro un palas gremito e costantemente ad altissime temperature!”

Ed è proprio a Gabrio che rubiamo l'ultima frase per far in modo che il 'puzzle Videx' sia completo dell'ultimo pezzo, forse quello determinante: quello dei nostri tifosi! "Noi ci impegneremo per sorprendervi, voi aiutateci a mettere in campo il 200% con il vostro calore!"

V.F. - S.P.
[Ufficio Stampa M&G Scuola Pallavolo]