M&G/CM: Videx corsara, da Appignano si torna con 3 punti.

 

AURORA VOLLEY APPIGNANO - M&G VIDEX   1 - 3

AURORA VOLLEY. Bravi, Cenci (K), Cotognini, Genovesi, Giannoni, Gigli, Gobbi, Latini, Paolantoni, Papa, Serafini, Coppari (L). All. Mobbili S.

M&G VIDEX.  Rossi, Pison, Ricci (K), Brandi, Perini, Santarelli, Alesiani (L2), Cappelletti, Mercuri (L1), Romagnoli, Viciedo.  All. Rogani Michele 

Parziali:  19-25 / 35-33 / 20-25 / 23-25   
Arbitri: Rispoli Adriano – Marinelli Franco

APPIGNANO. Vittoria importante contro un avversario di tutto rispetto che in casa darà filo da torcere a molte formazioni. Rogani schiera il solito sestetto di questo inizio stagione con Pison opposto a Viciedo, Brandi e Perini alle bande, Romagnoli e capitan  Ricci  centrali, Mercuri libero. Mister Mobbili ritrova il suo attaccante  piu importante, quel Cenci che fino ad ora per problemi fisici era rimasto a guardare. Opposto a Cenci, Bravi al palleggio, Latini e Papa in posto quattro e Genovesi Cotognini al centro, con il solito superlativo Coppari nel ruolo di libero.

La partenza è contraddistinta da una Aurora molto efficace in attacco, mentre la M&G sbaglia motissimo soprattuto con Viciedo oggi non al meglio. Sul 10-5 per i padroni di casa Mister Rogani tira fuori dal cilindro Santarelli per Viciedo e il cambio dà i suoi frutti. L’opposto fermano risulta infermabile e gli ospiti ritrovano fiducia e cominciano a battere con più incisività, difendendo con più convinzione. Il parziale va abbastanza facilmente nelle mani di Pison e compagni.

Il secondo parziale parte come il primo, ma stavolta l’Aurora riesce a mantenersi in vantaggio fino al 20 dove viene raggiunta dagli ospiti che sembrano aver ritrovato entusiasmo proprio nel finale. Si gioca punto a punto, il set sarebbe anche finito se il primo arbitro non avesse deciso di assegnare un tocco che nessuno ha visto (neanche il suo assistente molto più vicino all’azione) su di un attacco di Latini che avrebbe consegnato la vittoria del parziale ai grottesi. Si va avanti testa a testa (ben 7 set point per la Videx) con le squadre decise a non mollare l’importantissimo set, l’equilibrio viene rotto da un servizio che si ferma sul net costringendo un  recupero disperato alla ricezione ospite, poi trasformata da Cenci, e da un  muro vincente di Paolantoni su Santarelli.

Ci si aspetterebbe un crollo ospite e una partenza sprint dei padroni di casa, invece mister Rogani rimette al suo posto Viciedo, e i suoi hanno un avvio devastante grazie ad un ottimo fondamentale del servizio che manda in tilt i ricettori di casa, con Perini e Brandi che iniziano a menar le danze da posto quattro. Il set sembra saldamente nelle mani della Videx quando il primo arbitro non concede il punto sul mani out di Perini, la palla prende l’asticella e ritorna in campo e nel proseguio l’Aurora vince il punto. Come se non bastasse estrae un cartellino rosso ai danni di Brandi colpevole di aver protestato troppo. Così da un possibile 18-9 si passa al 17-11. L’episodio risveglia i padroni di casa che cercano di avvicinarsi, ma la M&G di stasera è squadra tosta e con caparbietà si aggiudica il set.

Il quarto parziale specchia fedelmente l’inizio del set precedente con la M&G che parte forte decisa a portarsi a casa i 3 punti e un'Aurora che stenta a rimanere agganciata. Si vola sul 8-16 per gli ospiti, poi qualche leggerezza difensiva permette a Cenci e compagni di accorciare le distanze (12-17). Paolantoni al servizio manda però in tilt la ricezione ospite con un Perini (ottimo fino a quel momento) che non riesce a rispondere con efficacia alla battuta ospite. Prima un Time out poi il doppio cambio, permettono agli ospiti con un attacco di Romagnoli di riportarsi avanti. Nel finale un immarcabile Brandi mette la parola fine al match consegnando una importante vittoria alla M&G.

[Ufficio Stampa M&G]